Qual è la differenza nell’alimentazione per i neonati rispetto alle altre fasi della vita?

I neonati crescono ad un tasso più rapido delle persone in qualsiasi altra fase della vita. A causa di questa crescita fenomenale, le esigenze nutrizionali del vostro bambino sono diverse da quelle di un bambino adulto o anziano. Inoltre, il rapido sviluppo del cervello del tuo bambino significa che ha bisogno di più nutrienti particolari, ma la sua piccola dimensione richiede che si fornisca di sostanze nutritive in quantità minori.

Il bambino ha bisogno di circa 116 calorie per chilogrammo per i primi tre mesi di vita e circa 100 calorie al chilogrammo per il resto del primo anno. Al contrario, un bambino tra i 4 ei 6 anni ha bisogno di circa 90 calorie per chilogrammo e un bambino tra i 7 ei 11 ha bisogno di circa 70 calorie al chilogrammo. Nell’adolescenza e nell’età adulta, questo requisito scende a 45 o meno calorie per chilogrammo di peso.

La composizione della dieta del bambino è diversa da quella dei bambini più grandi e si dovrebbe concentrarsi sulla fornitura di livelli più alti di grassi e livelli più bassi di proteine. Il bambino ha bisogno di ottenere il 40-50 per cento delle sue calorie giornaliere dal grasso – molto più della raccomandazione per adulti e bambini più grandi, per i quali il consumo di grassi dovrebbe rimanere al di sotto del 35 per cento delle calorie giornaliere. Il bambino ha bisogno di circa il 10 per cento della sua dieta per essere proteine ​​e il 40 per cento per essere costituito da carboidrati.

Il tuo bambino ha bisogno di tutte le vitamine e dei minerali essenziali che gli adulti fanno, incluse le vitamine C, A, D, E e K, il calcio, il ferro, il potassio e l’acido folico. Le quantità raccomandate di queste sostanze nutritive sono tipicamente più piccole di quelle necessarie dai più grandi bambini e adulti. Il latte al seno o la formula forniscono tutte queste sostanze nutritive, in modo che generalmente non dovrai integrare la dieta del tuo bambino per i primi sei mesi di vita. Un’eccezione è la vitamina D, che potrebbe non avere neonati alimentati al seno. Oltre alle vitamine e ai minerali, è necessario assicurarsi che il bambino ottiene un’adeguata quantità di acidi grassi omega-3 per garantire una crescita corporea adeguata. Questi grassi si trovano nel latte materno e in molte formule, ma i neonati più anziani che hanno iniziato a mangiare i solidi possono anche ricavarli dal pesce o da semi di lino, che possono essere cosparsi di yogurt o cereali.

Durante i primi quattro o sei mesi di vita, il bambino dovrebbe ottenere tutte le sue sostanze nutritive dal latte materno o dalla formula. L’American Academy of Pediatrics raccomanda l’allattamento al seno esclusivo nei primi sei mesi. Dopo aver introdotto alimenti solidi, il latte materno o la formula dovrebbe continuare ad essere la fonte primaria di nutrizione fino ad almeno un anno di età. Il latte vaccino regolare e gli alimenti solidi non contengono abbastanza calorie o sostanze nutritive per sostenere il vostro bambino crescente durante il primo anno di vita.

calorie

macronutrienti

Vitamine e minerali

Preoccupazioni particolari