Vitamine che funzionano bene con adderall

Il disordine di iperattività di deficit di attenzione, o ADHD, è una condizione neurologica che affligge sia i bambini che gli adulti, causando una perdita di capacità di concentrazione e un aumento del comportamento erratico o iperattivo. Diversi farmaci prescritti per questo disturbo sono diventati controversi a causa dei loro effetti collaterali e il rischio di abuso, dipendenza e ritiro. Adderall è uno di questi farmaci per ADHD che contiene potenti sostanze chimiche chiamate anfetamine. Le vitamine B influenzano anche l’umore e la funzione cognitiva, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Consultare il proprio medico prima di assumere qualsiasi vitamine o integratori con Adderall.

Descrizione

Il medicinale di marca Adderall contiene potenti composti chimici chiamati anfetamine. Questo farmaco di prescrizione è comunemente usato per trattare l’ADHD, le condizioni iperattive e la narcolessia. Secondo il sito Drugs.com, i composti attivi di anfetamina aiutano a trattare l’ADHD e altri disturbi correlati bloccando il recupero del neurotrasmettitore o della dopamina messaggistica chimica dai neuroni, aumentando ulteriormente l’assorbimento in alcuni nervi del cervello. Adderall può aiutare a controllare i sintomi dell’ADHD quando assunto esattamente come prescritto dal medico.

ADHD

I sintomi del disturbo di iperattività del deficit di attenzione variano in termini di intensità e gravità e includono l’incapacità di concentrarsi, concentrare e prestare attenzione per periodi normali, iperattività e comportamento impulsivo o irregolare. Il sito di HelpGuide rileva che la ricerca medica non ha ancora determinato le cause esatte di ADHD. Gli individui con ADHD possono avere squilibri nella regione corteccia frontale del cervello, l’area coinvolta nelle attività di ragionamento, pianificazione, messa a fuoco e problem solving. I neurotrasmettitori nel cervello trasmettono queste funzioni tra neuroni nel cervello e bassi livelli di questi messaggeri chimici possono portare ad effetti neurologici. Le vitamine, in particolare la vitamina B12, sono essenziali per la produzione di neurotrasmettitori e la salute dei neuroni nel cervello.

B Vitamine

Secondo gli Istituti Nazionali di Salute, una carenza di vitamina B12 è stata legata a effetti neurologici come la depressione, la confusione, la perdita di concentrazione e la concentrazione, la scarsa memoria, il declino cognitivo e la demenza. Bassi livelli di vitamina B12 provocano un accumulo di un composto chiamato omocisteina nel sangue, che può diminuire le sostanze necessarie per la produzione del neurotrasmettitore nel cervello. La vitamina B12 e la vitamina B6 aiutano anche a proteggere la funzione cognitiva aiutando a mantenere la salute del neurone nel cervello, secondo il sito HelpGuide. Questi effetti nutrizionali possono aiutare a trattare l’ADHD, ma non è ancora noto se una carenza di vitamina contribuisce ai sintomi di questo disturbo

rischi

Il farmaco di prescrizione Adderall è un potente stimolante che può essere utile nel trattamento dei sintomi ADHD. Tuttavia, può anche causare gravi effetti collaterali, in particolare nei soggetti che non necessitano effettivamente del farmaco o che lo abusano. Gli effetti collaterali di Adderall includono battiti cardiaci irregolari, aumento della pressione sanguigna, svenimenti, insonnia, tremori, libido basso, impotenza, costipazione e diarrea. Drugs.com avverte che Adderall è anche molto addictive perché i composti di anfetamine che contiene provoca un aumento di adrenalina e ormoni dello stress che creano una sensazione “alta”. Dovresti prendere questo farmaco solo esattamente come prescritto e sotto la supervisione del medico.